LA NAVE OCEANOGRAFICA "URANIA"
Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)




Uno strumento imprescindibile per la ricerca oceanografica è rappresentato da mezzi navali attrezzati per uno studio multidisciplinare delle varie componenti che caratterizzano il sistema mare (chimica, fisica, biologia, geologia, ecc.).
Attualmente il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) ha in dotazione per lo svolgimento dei vari programmi di ricerca oceanografica in cui sono coinvolti i vari Istituti, la nave Urania, in funzione dal 1992. Questa imbarcazione, lunga circa 61 metri (vedi scheda allegata per i dettagli), è dotata delle più sofisticate attrezzature per lo studio dei parametri chimico fisici della colonna d'acqua, nonché di una serie di laboratori utili per lo studio in situ di popolazioni biologiche campionate nelle varie aree investigate, per l'analisi di sedimenti marini campionati.
La nave ha un'autosufficienza di 45 giorni ed è in grado di ospitare a bordo un massimo di 36 uomini tra personale scientifico ed equipaggio: viene utilizzata per studi che vanno dalle problematiche oceanografico fisico-chimiche a quelle biologiche, geologiche, geofisiche, etc.
Le campagne oceanografiche che richiedono il suo utilizzo si svolgono durante tutto l'anno e una commissione di esperti decide il "tempo nave" da dedicare alle diverse proposte di ricerca. La gamma di velocità per il rilevamento continuo varia tra 1.5 e 11 nodi. Il sistema di propulsione è costituito da due eliche a passo variabile azionate da due motori da 1000 KW e da un'elica prodiera da 220 KW. La nave è equipaggiata con un sistema di posizionamento dinamico Simrad per manovre di precisione. La nave ospita laboratori per analisi, campionamento geologico, laboratori chimici e radiologici e consente l'elaborazione di dati di navigazione, geofisici e quelli acquisiti con il R.O.V. (Remote Operated Vehicle) e con la sonda multiparametrica. Gli strumenti geofisici comprendono un profilatore Chirp Datasonic, uno Sparker, un profilatore Sub-Bottom da 3.5 KHz, un Uniboom, un sonar a scansione laterale da 100 - 500 KHz e un magnetometro. Per quel che riguarda i sistemi di campionamento (operanti fino alle massime profondità del Mediterraneo) sono disponibili campionatori a gravità ed a pistone, box corer, benne (Shipek e Van Veen) e draghe. E' inoltre possibile utilizzare sonde multiparametriche e multicampionatori, CTD, dispositivi per analisi biologiche e R.O.V.

Le principali caratteristiche tecniche dell'Urania sono:

· Stazza lorda: 1115 ton.
· Lunghezza: 61.3 m.
· Larghezza: 11.1 m.
· Immersione: 3.6 m.
· Velocità massima: 14.4 nodi
· Velocità di crociera: 12.0 nodi
· Autonomia: 45 giorni
· Equipaggio: 16 persone
· Personale scientifico: 20 persone
· Anno di costruzione: 1992


Scheda tecnica dettagliata icona word